Verde torta

Preparazione:

Pulire e lavare un pugno di prezzemolo, un pugno di menta fresca, di spinaci e di foglie di bietola, qualche pizzico di maggiorana fresca (o 2 cucchiai di maggiorana o origano secchi), un pugno di basilico. Tritare le erbette il più finemente possibile. Aggiungere ½ litro di acqua e filtrare. Sbattere 6 uova e unire al liquido precedente aggiungendo un cucchiaino di zenzero in polvere, un cucchiaino di cannella in polvere, una puntina di pepe nero fine, una punta di chiodi di garofano pestati e polverizzati e zafferano. Preparare una tortiera unta e foderarla con pasta briseè sottile. Cuocere in forno fino a farla asciugare e poi versarvi dentro il ripieno affinchè si cuocia in forno caldo a 180 gradi per un’ora. Servire spolverando con un leggero strato di zucchero in polvere (se ne avete il coraggio). Il trito di erbette non utilizzato potrebbe essere usato per fare una frittata.

Un po' di storia
Ricetta particolare perché usa delle erbe il solo succo, consolidato con uova sbattute. Il risultato è una torta molto raffinata e di un brillante verde …… e questo era lo scopo! All’epoca si prestava molto attenzione ai colori dei cibi (oltre che alla presentazione).

La ricetta è presente in The viandier of Taillevent.

Commenti chiusi